Aste di quadri online: dove e come trovarle

Secondo i dati pubblicati da Hiscox Online Art Trade, nel 2018 il giro d’affari delle aste di opere d’arte su internet si è attestato intorno ai 4,22 miliardi di dollari. Un fenomeno che sta coinvolgendo e appassionando sempre più persone, soprattutto grazie alle piattaforme online, che permettono di partecipare ad aste organizzate in ogni angolo del mondo. Tuttavia, data l’ormai vastissima offerta a disposizione, non è facile orientarsi nel mondo delle aste online, cosicché si rende necessario fare un po’ di ordine tra i vari canali a disposizione di ogni collezionista.

Perché comprare quadri o opere d’arte online

Comprare un quadro o un’opera d’arte è una delle più importanti forme di investimento che, nel corso del tempo, tende ad aumentare il proprio valore. Se fino a qualche decennio fa, per farlo bisognava recarsi presso una casa d’aste o girare per mercatini e antiquari, oggi con internet è diventato tutto molto più facile. Le aste online sono diventate il metodo più sicuro per tutti i collezionisti che vogliono abbellire la propria casa oppure fare un investimento tranquillo e protetto. Comprare opere d’arte, infatti, offre il vantaggio di non andare incontro alla svalutazione, cosa che può succedere con altre forme di investimento, come il mercato immobiliare o i metalli preziosi. Costruire una propria mini galleria di quadri costituisce un vero capitale da poter tramandare da una generazione all’altra, donando, nello stesso tempo, bellezza ed eleganza al luogo in cui si vive. Acquistarli utilizzando i servizi online rappresenta la migliore alternativa alle classiche gallerie d’arte e spesso è l’unica strada per aggiudicarsi opere originali e uniche.

Case d’asta o portali specializzati

Le piattaforme in cui si possono acquistare quadri e opere d’arte online sono tante, ma le più gettonate sono quelle delle più importanti case d’aste. Christie’s è la principale e più conosciuta e si è classificata al primo posto tra le più utilizzate in tutto il mondo nel 2018, mentre al secondo posto si è piazzata Sotheby’s, che offre ai clienti commissioni zero sugli acquisti. Al momento, queste case d’asta, come altre, sono considerate il mezzo più attendibile e sicuro per acquistare quadri e altre opere d’arte su internet, anche perché i siti sono sempre in sviluppo e consentono a tutti, per esempio, di controllare gli ultimi acquisti effettuati dai "concorrenti" e la cifra dell’offerta. Un’alternativa ai siti ufficiali delle case d’aste, è quella di rivolgersi a quei portali in cui vengono aggregati tutti i professionisti del settore. Questi sono veri e propri marketplace in cui si può trovare di tutto, perfino miniaste dai mille ai centomila dollari e partecipare in diretta alle offerte. Uno dei più importanti è Liveauctioneers che, ad oggi, conta circa dodici milioni di utenti iscritti da 236 Paesi. Etsy, invece, è un portale dedicato alle aste online molto simile a Ebay, in cui i collezionisti possono comprare direttamente dagli artisti stessi, spesso a prezzi più bassi della media. Catawiki è un portale fondato nel 2008 da un collezionista olandese di fumetti, che oggi vanta un catalogo pressoché sterminato di opere d’arte all'asta. Ogni settimana, la piattaforma organizza circa 300 aste online, ma la sua più importante peculiarità è che mette in vendita solo oggetti introvabili, pezzi unici che non si possono reperire in altri luoghi. Infine, Saatchi Art, fondata nel 2011, offre al cliente un portale in cui le opere d’arte sono divise per fasce di prezzo e, anche qui, il compratore tratta direttamente con l’artista (spesso non rappresentato da alcuna galleria), ognuno selezionato dalla redazione del sito stesso.

Comprare online tramite galleria

Naturalmente, online esistono siti che permettono di acquistare quadri e opere d’arte anche dalle gallerie. Fra questi, Artsy è una piattaforma americana fondata nel 2009, che è collegata con le maggiori e più importanti fiere di arte contemporanea internazionale. Qui viene messa in vendita, in anteprima, una vasta selezione di opere. In alternativa, si può scegliere Artnet, piattaforma nata nel 1989, che ha avuto il merito di costituire il primo database sull'arte contemporanea del web. A proposito di informazioni, Barnebys vanta, a oggi, sette siti, tra cui uno in Italia, Francia, Spagna, Germania e Gran Bretagna, in cui i collezionisti possono visionare l’intera offerta che il mercato mette a disposizione in materia di oggetti da collezione e opere d’arte.

Un’esperienza tutta italiana

Per quanto riguarda l’Italia, l’esperienza più interessante, in materia di vendita di quadri e opere d’arte online, è il sito Lot-Art. Nato nel 2017, il portale si pone l’obiettivo di raccogliere ogni tipo di oggetto da collezione, dai quadri, appunto, fino agli orologi, dalle automobili alla numismatica, con particolare attenzione all'arte italiana. Sul sito, ogni collezionista può consultare l’intero ciclo di vita dell’oggetto in vendita, le aste già terminate e quelle che devono cominciare, ma anche la lista delle opere invendute e l’elenco delle principali case d’asta che vendono all'incanto.