Marketplace moda: cosa sono e come sfruttarli

Da circa venticinque anni a questa parte, il fenomeno dell'e-commerce, ovvero, della vendita online di svariate tipologie e categorie di prodotti, ha subito una crescita esponenziale.

I marketplace, cioè i mercati online che raggruppano venditori di prodotti di vario genere, hanno riscosso un enorme successo negli ultimi anni, ancor più nel particolare, quelli inerenti al settore della moda.

Al giorno d'oggi, chiunque, acquista intimo, abiti, abbigliamento vario, scarpe e accessori di moda online ed i marketplace moda, non hanno fatto altro che incentivare ed incrementare tali acquisti.

Si tratta, sostanzialmente, dell'equivalente dei centri commerciali fisici, all'interno dei quali, è possibile avere ampia scelta di capi di abbigliamento, rispetto a quelli proposti da un singolo negozio online.

In altre parole, per farla breve, all'interno di un marketplace moda, è possibile trovare svariati negozi online.

I vantaggi che questi ultimi offrono, non riguardano, soltanto, l'ampio assortimento di articoli di moda, ma la possibilità di fornire all'acquirente alcuni termini di sicurezza, dalla fase dell'acquisto, fino a quando riceve l'articolo a casa.

Nello specifico, il marketplace, detiene la cifra spesa dall'acquirente, fino a quando quest'ultimo riceve l'articolo, per poi trasferirla al venditore oppure per i casi in cui l'acquirente riceva un articolo manomesso, danneggiato o non conforme a quanto descritto dal venditore stesso.

In queste circostanze, il marketplace, stesso, potrà valutare il caso ed eventualmente rimborsare l'acquirente.

Le tipologie di marketplace esistenti, classificate in base ai prodotti venduti, sono, essenzialmente due, ovvero i "marketplace orizzontali", i quali forniscono prodotti di categorie commerciali diverse ed i "marketplace verticali", che offrono una sola categoria di prodotti, ovvero, in questo caso, quelli di abbigliamento e accessori correlati, dei quali fa parte il marketplace moda.

I marketplace, si distinguono, anche, in base agli operatori che ne prendono parte.

A tal proposito, esistono i marketplace consumatore/consumatore, quelli produttore/venditore e quelli produttore/consumatore, di cui fa parte la categoria dei marketplace moda.

Questi ultimi, propongono svariate aziende e venditori delle stesse categorie di prodotti, ovvero, di abbigliamento e accessori, nel nostro caso.

 

Come sfruttare un marketplace moda

 

Come già accennato in precedenza, l'abitudine di acquistare online, è ormai all'ordine del giorno.

Questo fa sì, che la grande maggioranza delle vendite mondiali, avvenga tramite web.

Dunque, oggigiorno, sfruttare un marketplace, nel caso in questione un marketplace di moda, aprendo il proprio negozio online all'interno di esso, è la mossa più astuta da fare.

Tramite esso, è possibile vendere online con maggiore semplicità.

Ma è fondamentale dire che, nella vendita tramite il marketplace, esistono pro e contro.

Tra gli aspetti positivi possiamo citare:

  • l'elevata visibilità;
  • la possibilità di risparmiare notevolmente sugli investimenti pubblicitari, dato che sarà la stessa piattaforma ad occuparsi di questi;
  • offrire elevate garanzie agli acquirenti, rendendo i venditori affidabili;
  • la possibilità di figurare su più mercati e canali.

Gli aspetti negativi mostrano, che per quanto riguarda i clienti, spesso non vengono acquisiti dallo store che vende il prodotto di abbigliamento, ma dal marketplace di cui esso fa parte.

Come già detto, dato che la vendita è più facile, al contempo, la concorrenza risulta essere elevata.

Ed inoltre, il marketplace, offrendo un servizio di semplificazione delle vendite, naturalmente, richiede delle spese mensili e delle commissioni da pagare ed, ovviamente, per alcuni di questi, sarà necessario superare delle severe selezioni, prima di entrare a far parte della piattaforma come venditore.

Per poter ottenere il massimo rendimento dalla vendita attraverso un marketplace moda, è necessario seguire alcuni consigli preziosi.

descrivere in maniera accuratamente dettagliata il prodotto che si intende vendere, inserendo taglie, colori disponibili e tessuti o materiali con cui è realizzato, nonché, qualche informazione sulle modalità di lavaggio.

Di rilevante importanza, sono le foto e i video con indossatrici e indossatori, in quanto, fanno acquisire credibilità.

Da non trascurare assolutamente, è l'aspetto inerente alla disponibilità dei prodotti in vendita.

Anche ciò, fa assumere maggiore credibilità da parte dell'acquirente.

 

Sul nostro marketplace infine è possibile acquistare e vendere disegni per il mondo della moda  creati da professionisti freelance.

 

Torna alla Home del Blog

Lascia un Commento